I pistacchi americani al Salone Internazionale del Gusto e Terra Madre

Dal 25 al 29 ottobre sarà possibile assaggiare e scoprire
le straordinarie qualità dell’oro verde della California

Milano – 22 ottobre 2012 – Piccoli semi ricchi di gusto e di benefici per la salute. I pistacchi americani, coltivati al sole della California, saranno presenti per la prima volta all’edizione 2012 del Salone Internazionale del Gusto e Terra Madre che si svolgerà a Torino presso il Lingotto Fiere dal 25 al 29 ottobre.

All’interno del padiglione internazionale, nell’area riservata agli Stati Uniti, confezioni omaggio di pistacchi americani saranno distribuiti presso lo stand dell’American Pistachio Growers (stand 6H015 dell’Oval) insieme a materiale informativo sulle proprietà nutritive dei pistacchi e originali ricette gourmet ideate dallo chef Omar Allievi per preparare piatti gustosi con i pistacchi.
I pistacchi americani saranno inoltre distribuiti presso lo stand di Slow Food (pad. 2), il Caffè Letterario, la Sala Stampa e l’Enoteca.

Quest’iniziativa si inserisce nell’ambito della campagna PR e comunicazione a favore dei pistacchi americani lanciata da American Pistachio Growers (www.AmericanPistachios.org).
La campagna si svolge contemporaneamente anche in Francia, Germania, Spagna, Regno Unito, Giappone e Cina, e nasce dall’esigenza di diffondere ulteriormente fra i consumatori la conoscenza delle caratteristiche specifiche dei pistacchi americani, la loro bontà, la qualità e gli effetti benefici che possono avere sulla salute.

Con una produzione stimata superiore alle 250.000 tonnellate nel 2012, gli Stati Uniti sono i maggiori produttori al mondo di pistacchi, davanti a Iran, Turchia e Siria. Il 99% della produzione è concentrata in California, dove tra il 2011 e il 2012 si è registrato un aumento della produzione del 29%.

Qui le piante di pistacchio, particolarmente amanti del caldo e del sole, trovano il loro ambiente ideale grazie ad un terreno fertile, un clima caldo e asciutto e inverni miti. Il pistacchio è infatti un albero tipico delle zone desertiche che si caratterizza per la capacità di raggiungere un’altezza di 8 metri e un’età quasi indefinita. I fiori sono unisessuati e si presentano in esemplari distinti con piante maschi che portano fiori maschili e piante femmine con fiori femminili. Poiché una pianta maschio riesce a impollinare molte piante femmine, i frutteti sono organizzati come harem e l’impollinazione avviene ad opera del vento, in primavera. La raccolta si effettua a settembre o a ottobre quando il mallo che protegge il guscio diventa rosa intenso e si stacca facilmente dal guscio che, a causa delle aumentate dimensioni del frutto, si è aperto naturalmente sull’albero.
Durante il raccolto, alcune macchine scuotono gli alberi per far cadere i pistacchi in uno speciale contenitore, senza che i frutti tocchino terra. I pistacchi vengono poi consegnati immediatamente alle aziende di trasformazione, affinché siano pronti per il consumo mantenendo intatto tutto il loro sapore e le proprietà nutritive.

Buoni, sani e nutrienti, i pistacchi sono un alimento interessante per la sua versatilità in cucina e per le molteplici proprietà benefiche per la salute. Sia tostato che naturale ben si presta alla preparazione di croccanti panature, come ingrediente per ricette sia dolci che salate e come sfizioso stuzzichino da gustare durante l’aperitivo.

I pistacchi sono…
Lo stuzzichino perfetto per l’aperitivo
L’aperitivo è un rito, un momento di convivialità, spesso improvvisato, che nasce dal desiderio di stare insieme. Un momento perfetto in cui chiacchierare con gli amici consumando cibi sfiziosi e facili da preparare. Grazie al loro gusto unico i pistacchi sono lo stuzzichino ideale. A differenza di arachidi e patatine hanno un ridotto contenuto calorico: solo 100 calorie per 30 pistacchi. Favoriscono inoltre il senso di sazietà: il tempo passato ad aprirli e i gusci che si ammonticchiano sul tavolo ricordano la quantità consumata.

Una marcia in più per chi fa sport
Grazie all’eccellente combinazione di proteine, fibre e carboidrati, i pistacchi sono lo spuntino ideale prima dell’attività sportiva. L’apporto di proteine e di diversi minerali consente un recupero più rapido dopo lo sforzo fisico. Sono una fonte interessante di alcuni minerali, fra cui sodio, potassio e cloro. Una manciata di pistacchi e un bicchiere d’acqua possono aiutare a ripristinare i liquidi e gli elettroliti persi dopo un allenamento intenso o a causa di temperature elevate. Un’ottima fonte di energia per correre una maratona o, semplicemente, per ripartire con sprint ed energia.

Un alleato per il cuore
Quasi il 90% dei grassi contenuti nei pistacchi sono insaturi; possono quindi contribuire ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue, spesso causa di malattie cardiache. I pistacchi contengono, inoltre, potassio che contribuisce a regolare la pressione sanguigna e polifenoli: antiossidanti con effetti benefici sul cuore.

Un aiuto contro lo stress
Uno studio recente pubblicato dalla Pennsylvania State University su “Hypertension”, la rivista online dell’American Heart Association, mostra che nell’ambito di una dieta equilibrata, mangiare una manciata di pistacchi può limitare gli effetti dannosi dello stress quotidiano sul nostro organismo.

American Pistachio Growers
American Pistachio Growers è un’associazione commerciale di carattere agricolo formata da volontari che rappresenta i coltivatori di pistacchi, gli addetti alla lavorazione e i partner del settore in California, Arizona e New Messico. Complessivamente questi stati costituiscono il 100% della produzione commerciale di pistacchio statunitense. Solo la California produce il 99% del totale con i suoi 250.000 acri sparsi in 22 contee. Qui ci sono 900 coltivatori di pistacchi e il valore netto di produzione annuo per la California è pari a 1,16 miliardi di dollari. Le aree d’azione principali dell'associazione sono: attività di ricerca sugli aspetti nutrizionali del pistacchio; gestione dei Public Affairs; sviluppo di nuovi prodotti; promozione delle proprietà benefiche per la salute dei pistacchi. Guidata da un consiglio di amministrazione di 18 persone, l’American Pistachio Grower si trova a Fresno, in California, e fornisce i servizi fondamentali per i coltivatori di pistacchi americani.
I pistacchi dell’American Pistachio Growers sono lo “Snack Ufficiale” di Miss California e della squadra di water polo statunitense sia maschile che femminile.
Per maggiori informazioni: www.AmericanPistachios.org

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa American Pistachio Growers
Noesis Comunicazione
Antonella Nasini – Sara Smedile - Tel. +39 02 831051.1
americanpistachios@noesis.net

I pistacchi americani: una coltivazione responsabile

Gli alberi di pistacchio si caratterizzano per avere una vita molto lunga e per il fatto che bisogna aspettare da cinque a sette anni affinché il primo raccolto adatto alla commercializzazione sia pronto. Si tratta quindi di una coltivazione proiettata sempre al futuro.

Per questa ragione i membri del’American Pistachio Growers, sono particolarmente attenti alla manutenzione dei terreni e alla protezione delle coltivazioni. Investono molto in ricerca per il miglioramento costante della qualità del prodotto e dell’ambiente in cui cresce e utilizzano tecniche avanzate per il monitoraggio e il controllo dell’ecosistema di insetti e parassiti presenti nei pistacchieti. Le necessità nutritive degli alberi di pistacchio sono attentamente controllate e grazie all’uso di tecnologie avanzate di irrigazione e nutrimento della pianta e ogni pistacchio riceve la dieta adeguata capace di garantire frutti con una qualità costante.

I pistacchi americani sono coltivati in California, Arizona e New Messico, zone particolarmente calde dove l’acqua è un bene molto prezioso la cui gestione può risultare in alcuni casi difficile.
Il ceppo di pistacchio coltivato negli Stati Uniti è comunque capace di resistere alla siccità molto di più rispetto ad altre colture e i coltivatori dell’American Pistachio Growers impiegano tecnologie avanzare di irrigazione diretta capace di annaffiare le piante in maniera adeguata e senza alcuno spreco. Grazie alla particolare capacità di adattarsi ad un ambiente che potrebbe essere ostile per altri tipi di coltivazioni le piantagioni di pistacchio svolgono anche l’importante funzione di abbellire una terra altrimenti inutilizzata, creando un habitat ideale per animali selvatici che fa bene all’ambiente.

Con l’obiettivo di proteggere i raccolti e mantenere inalterato l’habitat naturale, i coltivatori dell’American Pistachio Growers usano metodi di controllo degli infestanti progettati in modo naturale. Per difendere ad esempio le piante dai coyote e altri animali che possono creare gravi danni alle coltivazioni, utilizzano il sistema detto di “difesa integrata” che, in questo caso, consiste nel monitorare e incrementare la popolazione di gufi che hanno un ruolo importante nel controllare la fauna dell’ecosistema del pistacchieto.

Infine, i membri dell’American Pistachio Growers che si occupano della lavorazione dei pistacchi sono molto sensibili al tema dell’impatto energetico. Per questo alcune aziende addette alla lavorazione dei pistacchi, utilizzano sistemi fotovoltaici solari, producendo energia pulita per selezionare, tostare e confezionare i pistacchi.

Sara Smedile
Noesis Comunicazione
+39 02 831051.1
americanpistachios@noesis.net

Contact Us

American Pistachio Growers

9 River Park Place East, Suite 410
Fresno, CA 93720
Telephone: 559.475.0435
Facsimile: 559.475.0624
www.AmericanPistachios.org